IL RITMO NELLO SPAZIO VISIVO

Master class di Mariateresa Sartori


DOMENICA 02 DICEMBRE

Orario: 11:00-17:00

DESCRIZIONE
Una giornata di esperienza percettiva passando attraverso la semplice pratica del segno con la matita sul foglio bianco. Non è richiesta nessuna abilità nel disegno, anzi è meglio essere completamente a digiuno!
Cercheremo di fare insieme l'esperienza dello spazio visivo come un sistema di tensioni percettive trasmesse secondo dei principi codificabili, in cui il ritmo svolge il ruolo determinante. Grazie ad una serie di esercizi pratici scopriremo insieme tali forze spaziali ritmiche.
Con la pratica del disegno di puro contorno ispirato all’approccio di Betty Edwards, Disegnare con la parte destra del cervello, entreremo dentro la dimensione ritmica dello sguardo, al di là di qualsiasi giudizio critico-estetico, dentro una modalità percettiva nuova in cui il ritmo della linea diventerà il ritmo del nostro sguardo.
Focalizzeremo la nostra attenzione sul vuoto in rapporto ritmico e interdipendente con il pieno. Faremo l’esperienza pratica del vuoto che genera il pieno, vivendo l’inestricabile interdipendenza tra pieno e vuoto.
Passando attraverso i misteriosi disegni analogici, sempre di ispirazione Edwardsiana, cercheremo di decodificarne il significato, scoprendo che esiste un vocabolario visivo, in cui il ritmo spaziale determina significati diversi che saremo in grado di leggere. Si tratta di un’esperienza che rivela aspetti stupefacenti della complessità del linguaggio visivo che risulta accessibile solo a certe condizioni.