Lo spazio tra voce e gesto

Workshop condotto da Alessandra Eramo

Dettagli

Quando: 11,12 Febbraio 2023

Orario: Dalle ore 11.00 alle 18.00

L O  S P A Z I O  T R A  V O C E  E  G E S T O
Workshop condotto da Alessandra Eramo

Partendo dal suono e dall’immaginario che esso genera, Lo Spazio tra Voce e Gesto è un workshop interdisciplinare che propone l’esplorazione dei fenomeni orali e scritti nel suono, con particolare interesse verso la relazione tra voce e gesto. Muovendosi all’intersezione tra arte sonora, performance e arte visiva, obiettivo del workshop è di indagare la possibilità di estensione e trasformazione del suono attraverso pratiche compositive di voce, gesto, field recording, movimento e disegno, ponendo l’attenzione al processo dell’ascolto come manifestazione dell’essere. Inoltre, intento del workshop è di approfondire il concetto di “margine” e di “alteritas”, attraversando le questioni legate alla memoria sonora personale e collettiva. La voce è effimera. Come posso rendere visibile la presenza della mia voce? In ogni espressione vocale non sono coinvolte solo l’ugola e le corde vocali, ma tutto il corpo vibrante e il gesto nella sua unicità. La voce è il nostro corpo, la nostra memoria e la nostra identità. La voce è lo strumento umano originale, che può essere ampliata, trasformata o simbolizzata, e può essere registrata per l’eternità. La voce diventa gesto e può emergere come disegno e partitura grafica. 

Quali sono le relazioni, i margini, le tensioni tra questi media?

Alessandra Eramo

 

In gruppo, ci occuperemo di: 

  • Osservare il nostro respiro, approfondire l’ascolto e la consapevolezza dell’ambiente e della propria voce;
  • Sviluppare tecniche vocali estese, rumore, distorsione, alienazione della voce, onomatopee e lingue inventate, al fine di scoprire la presenza fisica originaria della voce come espressione corporea;
  • Favorire l’ascolto e elaborare la visualizzazione della voce attraverso la creazione di disegni astratti e automatici;
  • Creare partiture grafiche e un repertorio di gesti;
  • Registrare le nostre voci e i suoni ambientali circostanti (dentro e fuori lo studio)
  • Analizzare il materiale grafico e acustico prodotto e registrato
  • Sperimentare nuove metodologie interdisciplinari nell’arte vocale performativa.

Nel periodo che stiamo vivendo, i margini tra reale e immaginario, tra fisico e virtuale, sono sempre meno riconoscibili, come dimostra la presenza incessante di schermi nella nostra vita quotidiana, schermi che costituiscono nuove realtà ma che sono prive di corpo. Se consideriamo il corpo come luogo centrale dei processi di negoziazione politica, come possiamo esprimere la presenza della voce e del corpo da una prospettiva poetica? Indagheremo le potenzialità di creazione che abbiamo a disposizione oggi tra l’etereo, il reale e l’iperreale, riflettendo sulla nostra pratica.

 

BIO
Alessandra Eramo 
(*1982 Taranto) è un’artista, cantante e compositrice residente a Berlino. Lavora con la performance e l’installazione, la poesia sonora e visiva, il video e il disegno, esplorando i territori acustici latenti della voce umana e il rumore come materia socio-politica. Sviluppa progetti artistici, live-performances e opere radiofoniche che affrontano le questioni relative al corpo, alla memoria e all’identità, spesso adottando strategie partecipative e site-specific, field recording e approcci sperimentali alla composizione. Centrale nella sua pratica è l’estensione della voce in tutte le sue forme e implicazioni in contesti sonori e visivi. Ha esposto e si è esibita in numerosi festival, radio, musei, gallerie e istituzioni in Europa, Turchia, USA, Canada e Cile. Si è formata in canto classico, pianoforte e teoria musicale in giovane età. Ha studiato presso l’Accademia di Arte e Design di Stoccarda, l’Accademia di Belle Arti di Brera e ha conseguito il Master in Performance-Linguaggi Non Verbali presso la Facoltà di Filosofia dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. È co-fondatrice di Corvo Records – vinyl & sound art production a Berlino, dove è membro del project space Errant Sound, e suona nell’ensemble di musica elettronica Böseblick con Ariel W. Orah, Korhan Erel e Kirsten Reese.
Dal 2023  è docente presso il Master Sound Studies and Sonic Arts” alla UdK –  Universität der Künste di Berlino.

Website: www.ezramo.com
www.instagram.com/alessandra_eramo/

 

ORARI
11, 12 Febbraio 2023
Dalle 11.00 alle 18.00

PARTECIPANTI:
Massimo 15 persone.
Il Workshop è aperto a tutte le persone con un forte interesse ed esperienza nel campo del suono / arte performativa / arte visiva / testo.
Nota bene: per partecipare al Workshop non è necessario essere cantanti. 

COSA PORTARE (se possibile):
Fogli di carta (A4, A5 e formati diversi) matite e grafite, album da disegno, cuscini o coperte per sedersi, abiti comodi, registratori audio (registratore digitale, registratore a nastro, smartphone, ecc.

Per info e iscrizioni beatrice.difonzo@gmail.com