Settimana 2

(dal 22 al 26 Giugno)


Bambini dai 6 ai 9 anni
TRA LE PAROLE DI RODARI (Mattina)
Per fare il fiore ci vuole..!!!! I laboratori partiranno da suggestioni dei i racconti di Rodari. Saranno incentrati sulla creatività in varie forme, ed esperienze di condivisione e collaborazione. Il “pronti partenza via” lo fischiamo ogni giorno leggendo una storia dal ricco repertorio di Gianni Rodari, di corsa poi senza nessun limite alla fantasia, e lo stop solo quando avremo terminato passeggiate in isola, disegnato teste fiorite o scritto favole al contrario. Ogni giorno sarà proposta un’attività diversa passando da sperimentazioni, artistiche o di scrittura, ad attività più corporee, ad esplorazioni di semplici emozioni con un grande spazio lasciato all’immaginazione, sempre rispettando le possibilità di ogni partecipante. Le attività si svolgeranno principalmente all’aperto. Unico motto... “sbagliando si inventa”.
Beatrice Di Fonzo
Nata in Puglia, si trasferisce a Venezia dove si laurea in scenografia con una tesi sulla favola nell’opera si W. Shakespeare all’Accademia di Belle Arti, sotto la guida dei maestri Giovanni Soccol e Gabbris Ferrari. Subito dopo la laurea, intraprende un percorso, che porta avanti ancora oggi, di relazione e formazione sul mondo dell’infanzia e del gioco educativo, attraverso varie forme quali la danza, l’arte, l’illustrazione e la letteratura per l’infanzia. Titolare dal 2000 al 2018, assieme al marito autore di giochi, della bottega di giochi e giocattoli educativi Lanterna Magica, si occupa in parallelo di attività didattiche, letture ad alta voce, laboratori di scrittura e creativi, rivolti a scuole e musei del territorio.
Francesca Calovolo
Francesca Calovolo nasce a Torino. Si laurea a Ca Foscari a Venezia in Tecniche artistiche e dello spettacolo con una laurea in regia teatrale. Grande lettrice e appassionata di libri, comincia a lavorare presso varie librerie a Venezia dove si occupa anche di organizzazione di incontri con autori ed eventi culturali. Ben presto però senti l’esigenza di avere un'attività tutta sua e decide di aprire la libreria giocattoleria specializzata per l'infanzia Libreria di Ohana a Venezia. Qui, oltre alla vendita, si occupa di organizzare incontri con autori e illustratori, laboratori con bambini, letture sia nel negozio che nelle scuole del territorio. Da gennaio 2019 a novembre 2019 è ideatrice del progetto didattico “Nel mondo di Štěpan Zavřel” e operatrice didattica dei laboratori presso la Fondazione di Venezia. Più di 30 laboratori, letture e realizzazione di un video di animazione portato avanti con 700 bambini, di tutte le scuole di Venezia e provincia.
La Lanterna di Ohana
L’associazione ricreativa culturale La Lanterna di Ohana nasce ad Aprile 2019 dall'unione di due realtà commerciali da tempo presenti sul territorio veneziano. Il negozio Lanterna Magica e la libreria Ohana hanno da sempre lavorato selezionando prodotti e servizi di alta qualità per famiglie, bambini e ragazzi. Nonostante la chiusura delle due attività, Beatrice, Francesca e Manuela hanno collaborato affinché non venissero perdute la passione e le competenze in ambito educativo e creativo, acquisite lavorando a stretto contatto con le famiglie e dedicandosi per tanti anni alle esigenze ludico-ricreative sia di piccoli che di più grandi. La programmazione delle attività didattiche dell’associazione è curata da Beatrice, Francesca e Manuela che inoltre si occuperanno dei laboratori, alternandosi a seconda delle esigenze e delle competenze. Collaborazioni in corso con Ca’ Rezzonico, per la realizzazione di attività didattiche per la fascia d’età 3-6 anni

Bambini dai 6 ai 9 anni
SBAGLIANDO SI IMPARA (Pomeriggio)
Le attività proposte in questa settimana si concentreranno sull’esplorazione della voce e del corpo attraverso il gioco teatrale. Partendo dal testo di Gianni Rodari “il libro degli errori”, ci divertiremo a leggerlo e a interpretarlo. Ai bambini sarà dato ampia libertà nel cercare il personaggio, la sua voce, la sua fisicità e tutti gli elementi scenografici a lui legati. Insieme daremo forma a piccole drammaturgie scelte dai piccoli partecipanti. l’obbiettivo sarà far comprendere che spesso gli errori sono fonte di nuove scoperte e basta solo saperle riconoscere.
Sara Paolini
E’ laureata in lettere, storia del teatro all’Università di Ca’ Foscari di Venezia. Si è diplomata nel 1994 alla scuola teatrale “Giovanni Poli” A L’Avogaria di Venezia e ha partecipato al “Corso per attori” organizzato dal “Teatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni”. Nel 97 ha lavorato in Spagna con la Compagnia Fura dels Baus. E’ stata tra i fondatori della Compagnia L’Isola Teatro dove viene diretta da Virgilio Zernitz e Alberta Toninato. Collabora con Serena Sinigaglia (Compagnia A.T.I.R di Milano) nel progetto “In viaggio verso Sarajevo” e nello spettacolo “Re Lear, ovvero tutto su mio padre”. Lavora inoltre con Maurizio Scaparro nel Teatro Lirico, Mario Monicelli nel cinema, Giuseppe Emiliani nella produzione del Teatro Fondamentanuova “il Campiello”nel ruolo della Gasparina (2005). Dal 2001 al 2006 è scritturata dalla Compagnia La Piccionaia- I Carrara e si occupa soprattutto di teatro ragazzi. Nel 2007 ha partecipato in qualità di aiuto-regia allo spettacolo “Il servitore in prova” tratto da “Arlecchino, servitore di due padroni”di Carlo Goldoni con la regia di Alberta Toninato, allestimento che debutterà a OperaBassanoFestival e parteciperà alla Biennale di Venezia. Nel 2009/2010 partecipa come attrice nella produzione di “Tempeste” produzione di Kairòs Danza e Teatro con la regia di Alberta Toninato. Dal 1999 tiene seminari e laboratori di teatro in strutture private e pubbliche, partecipa a progetti didattici nelle scuole, lavora con gli anziani, tiene corsi di propedeutica al teatro per insegnanti muovendosi tra Venezia,Vicenza e Treviso. Dal 2007 si dedica principalmente all’attività d’insegnante rispetto a quella d’attrice in seguito alla nascita dei suoi due figli : Noè e Fiore. Dal 2008 lavora stabilmente presso la scuola Kairòs Danza e Teatro come insegnante di Teatro, di Danza Gioco per i più piccoli e di Ginnastica creativa per anziani. Nel 2014 lavora come attrice allo spettacolo “Vestita di Terra e di Mare” con la compagnia Tocnadanza diretta da Michela Barasciutti. Dal 2014 al 2017 dirige insieme a Piera Lotto e Sara Bettella la scuola Kairòs Danza e Teatro e dal 2015 insieme a Michele Savorgnano cura progetti didattici di Permateatro dove attraverso il linguaggio teatrale si entra in contatto con la natura in un percorso di conoscenza pratica e giocosa. Dal 2018 insegna teatro presso il C.T.R Centro Teatrale di ricerca.

Bambini dai 10 ai 13 anni
PASSEGGIATE DA DANZARE (Mattina)
Il laboratorio si focalizza sull’aspetto visivo e uditivo. I bambini saranno accompagnati a passeggiare dentro l’Isola della Giudecca e ad entrare nel tempo lento della camminata a piedi, in cui si vive il territorio con calma e si ha modo di osservare, annusare, ascoltare, sentire. Come si fa a ‘prendere appunti con il corpo’? I bambini saranno invitati a raccogliere fisicamente forme, colori, suoni, versi di animali, strane presenze ed elementi. Ogni elemento raccolto verrà condiviso ed esplorato dal gruppo, e sarà il possibile protagonista di una storia. Tutte queste suggestioni verranno trasformate in danze originali e ogni volta diverse, da condividere con i propri compagni. Gran parte dell’attività si svolgerà all’aperto, ma ci saranno dei momenti in sala di danza. Cammineremo, osserveremo, annuseremo, disegneremo con il corpo, respireremo, ci divertiremo e ci riposeremo, in un tempo tranquillo di lentezza e poesia.
Carla Marazzato
Performer, coreografa e insegnante, vive a Venezia. Maestri di riferimento: Gruppo Lume (Brasile), Institutet för Scenkonst, Andre Casaca, Atsushi Takenouchi, Gabi Morales, K.J.Holmes, Charlie Morrissey. Lavora come interprete in Wait di Silvia Gribaudi; Soft Wall Shua Group (NYC) coreografia Joshua Bisset e Laura Quattrocchi; interprete ed autrice in: In alto i seni con Genni Venerando semifinalista al Premio Gd’A 2010, E luce fu con Olga Manganotti in scambio culturale con il Brasile, Weight co-autrice con Laura Colomban. Coreografa in: Family Dress in apertura di ArtNight Venezia 2014; performance con il gruppo CI-VE (Contact Improvisation Venezia): Sfare, Volver, Hero, Expose, Malum, Corpolittico, gruppo che lei stessa ha fondato e gestisce. Performer nel progetto di ricerca What a body does to survive finanziato dall’Università di Malta per la realizzazione di un film sulla Danza Contact Improvisation. Attrice e danzatrice in I maggiordomi, Life, Come gocce d’acqua della Compagnia Pantakin Circoteatro. Insegna Contact Improvisation e Teatro per adulti e ragazzi, organizza seminari e jam al C.T.R. (Centro Teatrale di Ricerca - Venezia). Lavora come assistente a Virgilio Sieni per la Biennale Danza 2014 ed insegnante alla Biennale Educational Architettura, per il liceo Benedetti e per i Musei Civici di Venezia 2015/16/17.
Altre informazioni www.carlamarazzato.com

Bambini dai 10 ai 13 anni
TONINO L’INVISIBILE E ALICE CASCHERINA (Pomeriggio)
La presenza del corpo attraverso il teatro e le storie di Rodari. Recitare in inglese si dice “to play”, in francese “jouer”: entrambe le lingue usano la parola giocare per fare teatro perché il teatro è un “gioco completo” dove si usano corpo, voce, sguardi, suoni, oggetti, relazioni ed emozioni. Fare teatro significa intraprendere un viaggio alla scoperta di questa diverse potenzialità espressive. Il momento del laboratorio diventa un luogo e un tempo extra-quotidiano dove si impara a mettersi in gioco attraverso l'azione e il gesto, partendo sempre dal silenzio e quindi dal corpo. Verranno raccontate delle storie, scelte dalle opere di Rodari, che in un certo modo rispecchiano il percorso: Tonino l’invisibile, la passeggiata di un distratto, Alice cascherina ecc. Verranno proposti esercizi teatrali sullo sguardo, sull'imitazione e l'osservazione, per comprendere l'originalità di ogni individuo e stimolare il processo di autostima. Ogni incontro prevede una lettura e successivamente i bambini saranno coinvolti in un gioco teatrale a essa ispirata. Ci sarà sempre un tempo dedicato alla verbalizzazione per favorire capacità di ascolto e fiducia negli altri.
Susi Danesin
Susi Danesin, attrice, lettrice e formatrice. Si laurea in Tecniche artistiche e dello Spettacolo a Ca' Foscari, Venezia. Si forma come attrice presso il Centro sperimentale di formazione dell'attore L'Oeil du Silence a Cahors, Francia, diretto da Anne Sicco e patrocinato da Marcel Marceau. Prosegue il suo studio sul linguaggio del corpo seguendo il Master di Linguaggi Non Verbali e delle Performance a Ca' Foscari, Venezia. Da anni tiene laboratori di teatro per le scuole, nei teatri, mescolando la sua esperienza nel teatro corporeo alle narrazioni tratte dalla letteratura per l'infanzia.
www.susidanesin.com